La clemenza di Tito: debutto nel ruolo del titolo!

La clemenza di Tito: debutto nel ruolo del titolo!

“… Sia noto a Roma

ch’io son l’istesso, e ch’io

tutto so, tutti assolvo e tutto oblìo.”

Cari amici,

dopo i recentissimi Alfredo all’Opera di Roma e Don Ottavio al Filarmonico di Verona, sono orgoglioso di confermarvi il mio debutto nel ruolo del titolo dell’ultimo capolavoro di Mozart, La clemenza di Tito: al Teatro del Maggio di Firenze, dal 20 al 27 marzo.

L’opera venne composta appositamente da Mozart per celebrare l’incoronazione di Leopoldo II d’Asburgo a re di Boemia ed è un magnifico omaggio all’illuminato sovrano. Sono completamente sedotto dal Tito voluto da Mozart, un imperatore saggio, non vendicativo, totalmente devoto al bene pubblico. Quanto sarebbe bello se oggi ci fossero governanti della sua stessa statura morale!

La produzione è quella di gran successo già messa in scena a fine 2017 al Palais Garnier di Parigi con la regia di Willy Decker. A Firenze canterò con meravigliosi colleghi, saremo diretti da Federico Maria Sardelli. Credetemi, un debutto di ruolo come meglio non potevo desiderare.

2019-02-03T21:04:35+01:0003-02-2019|0 Comments